Ritorno dal viaggio in India

Eccomi qua, sono ancora vivo e vegeto. Questo viaggio nelle terre dei profughi tibetani in India, in particolare il villaggio di Sera Jhe e altri 20 campi, ha portato tante belle novità per il Centro.

C’è stata l’inaugurazione della casa adibita a sala polifunzionale (progetto Ten Ling) con una splendida cerimonia. È stato sorprendente l’atteggiamento del popolo tibetano nei confronti del nostro aiuto, infatti per la prima volta è stato accettato e messo in atto un progetto in grado di dare a questo popolo un luogo non pubblico e non adibito alla preghiera dove potersi incontrare.

La funzione di questa sala è paritaria a quella delle nostre sale polifunzionali (queste sale esistono solo nella regione Trentino Alto-Adige, orgoglio del nostro territorio). In questo modo nella varietà degli incontri i tibetani possono esprimere la loro cultura e trasmettere ai profughi in arrivo la vera tradizione tibetana. Siamo quindi felici di poter essere stati d’aiuto in questo modo: tanta gente che dona, anche poco, permette ad altrettanta gente di migliorare passo dopo passo la propria condizione.

Questa gente ringrazia con immensa gratitudine tutti coloro che hanno reso realizzabile il nostro progetto.





Lascia un commento:













inserisci la parola che leggi nell'immagine.
Immagine Anti-Spam